MeritiAMOci l’Umbria / Gli incontri di Todi – Spello – San Gemini – Fossato di Vico – Magione – Perugia – Montone

 

I dibattiti, che hanno visto complessivamente la partecipazione di oltre 200 persone, compresi sindaci, amministratori locali e rappresentanti del Partito Democratico nel territorio regionale, sono stati caratterizzati da una sostanziale e diffusa condivisione degli obiettivi, individuando alcuni temi come nettamente prioritari per il Pd e per la comunità regionale diffusa.

C’è la piena consapevolezza che il tema della sostenibilità ambientale possa essere di fatto l’asset cardine dello sviluppo territoriale. Questo dovrebbe declinarsi non solo relativamente a una decisa e netta politica di orientamento della prossima programmazione europea sui temi della green economy, della chimica verde, del riuso, dell’economia circolare e della riconversione industriale sostenibile, ma abbraccerebbe più temi affini e complementari, così da caratterizzarsi come progetto organico di identità e sviluppo regionale:

 

  • Stop al consumo di suolo, riconversione dell’esistente oltre che in chiave economica anche in chiave sociale, unendo la domanda e offerta dell’”housing sociale” sui tanti immobili non utilizzati
  • Rinnovata politica energetica che possa sviluppare anche fonti fin qui poco sperimentate come l’eolico
  • Crescente offerta di proposta turistica legata alle esperienze ambientali, enogastronomiche e di rilievo sportivo, in particolare se “ecocompatibili” con il territorio (pesca sportiva, mountain bike, etc.)
  • Un nuovo piano di sviluppo rurale che possa caratterizzarsi come maggiormente premiante per i giovani imprenditori e per chi investe nel biologico, nella consapevolezza che vi è la percezione diffusa che nella passata programmazione queste misure non siano state sufficientemente finanziate a scapito di altre più strutturate